* se a forza di testare un sito dietro l'altro mi rendo conto che
ormai
tutti coloro che navigano in rete si aspettano di trovare una pagina che descrive l'azienda ("Chi siamo", "about us" etc.) nei siti
di
e-commerce, * e se mi rendo conto che trovare su un sito una pagina siffatta e' un elemento che da' fiducia al navigatore, * Allora potro' fondare una regola di usability che dira' pressappoco cosi': "se devi sviluppare un sito di e-commerce non dimenticarti di includere una pagina ben fatta che descriva l'azienda". La usability proseguira' poi con altre regole che chiariscono cosa vuol dire "ben fatta". Seguendo questo processo di test ripetuti sono state individuate delle regole di
usability
che hanno validita' generale e che possono essere applicate a priori perche' si sono rivelate valide nella grande maggioranza dei casi. Si tratta di quelle che, con un termine da far tremare le vene, vengono definite regole "euristiche" della usability. "Euristiche", dal greco "trovare", perche' sono regole che vengono "trovate" cosi' di frequente durante gli studi di usability da potersi ritenere (quasi) universali. Al proposito della "universalita'" delle regole euristiche della usability caldeggio ardentemente la lettura del riquadro che compare su questa pagina. Alcuni esempi: * La pagina "Chi siamo" e' un elemento atteso nella struttura di un sito. * Esistono delle definizioni standard: "home page", "contattateci", "chi siamo" etc. che e' meglio
usare
perche' il loro significato e' ormai entrato nell'uso comune (eppure si continuano a trovare home page chiamate "pagina principale" o con altri nomi di fantasia). * Il logo deve apparire in tutte le pagine del sito. * Il logo dev'essere lincato alla home page. * Raggruppare gli elementi della navigazione in un'area comune. * Mostrare una pagina di ringraziamento/riscontro dopo l'invio di dati tramite un formulario.

Per portare risultati un sito deve fare bene due cose: avere un numero sufficiente di visitatori ["traffico"] e convertire una certa percentuale di traffico da visitatori in clienti.

Non ci sono eccezioni a questa semplice regola, che e` valida sia per i giganti internazionali dell`e-commerce come Amazon sia per la piccola azienda della provincia italiana.



L`esperienza che abbiamo accumulato lavorando con i nostri clienti ci permette di individuare velocemente sia i problemi del sito che le soluzioni ottimali. Abbiamo gia` aiutato diversi piccoli imprenditori a migliorare l`efficienza del proprio sito aziendale e possiamo farlo anche per voi.

Vi invitiamo a cliccare sui link di sinistra per approfondire l`argomento, oppure a leggere le case history riportate nel riquadro di destra.

Quando ci troviamo di fronte ad un sito con problemi di efficienza, lo testiamo per vedere come funziona la navigazione, come caricano le pagine, e lo compariamo con la concorrenza.

A secondo dei casi possiamo anche condurre analisi che coinvolgono gli utenti.

Poi parliamo con l`azienda per capire quali sono gli obiettivi desiderati. A volte capita di dover lavorare anche sugli obiettivi per allinearli alle possibilita` offerte dal mezzo e dal budget a disposizione.

Si passa poi alla fase di proposta vera e propria, alla discussione con il cliente delle soluzioni proposte e infine si arriva alla realizzazione operativa del piano concordato. Fino ad ora abbiamo sempre ottenuto ottimi risultati.

Contattateci per un`analisi critica gratuita del vostro sito. Possiamo aiutare anche la vostra azienda.


Sviluppo siti web
    posizionamento motori di ricerca sviluppo siti web pubblicità web siti ecommerce
Sviluppo siti web > Ottenere risultati concreti dal vostro sito
Se il vostro sito non porta risultati le cause possono essere solo due: o i visitatori sono pochi, oppure i visitatori non si trasformano in clienti.
Case history di successo
Ecco alcuni dei nostri clienti, la descrizione della loro attivita' e quello che Inetitalia ha fatto per loro